traduzioni agencytraduzionitraduttore
 italiano traduzioni inglese traduzioni russa traduzioni tedesco traduzioni spagnolo traduzioni francese traduzioni polacco traduzioni

Vi serve una traduzione precisa?
Cercate un centro traduzioni per tradurre dal italiano- arabo / arabo - italiano?

Allora vi rivolgete all`indirizzo giusto!
Proponiamo prezzi più convenienti (traduzioni da 0,60 Euro per ogni riga standard), sconti fino al 20% per i clienti fedeli e per grandi ordini. In generale, i prezzi vengono calcolati a seconda della lingua, del contenuto del testo (della sua complessità) e la quantità. Una riga standard è di 50 simboli, una pagina standard comprende 30 righe.

Traduzione:
Italiano- Arabo / Arabo - Italiano

  italiano traduttore
www.google.it
Italiano
Arabo traduttore
www.google.com/intl/ar
Arabo
Google

Siamo specializzati in traduzioni riguardanti i seguenti campi (tematiche) e possiamo garantire una traduzione precisa e chiara:

Edilizia, biotecnologia, chimica, servizi vari, elettrotecnica, automobili/industria automobilistica, finanze, merci da svago, salute, commercio, hardware, immobili, Internet, merci di consumo, cosmetici, materiali sintetici, logistica, prodotti alimentari, costruzioni meccaniche, mass media, nanotecnologie, farmaceutica, software, turismo e divertimenti.

Affinché Vi si possa mandare una proposta al più presto possibile, vogliate mettere a nostra disposizione informazioni su di Voi e sul testo da tradurre, a mezzo posta elettronica o modulo di contatto. Beninteso che se il testo non è disponibile in memoria digitale, potete spedircelo via fax o per posta. Importanti originali devono essere spediti per raccomandata. Le informazioni avranno la massima riservatezza.

Sempre lieti di soddisfare le vostre esigenze!
Lingua araba
La lingua araba e una lingua del gruppo semitico. Il suo alfabeto consiste di 28 consonanti piu un grafema particolare (hamza). Tre di queste consonanti hanno un valore semi-consonantico (o semi-vocalico, se si preferisce), servendo anche a indicare l'allungamento degli unici tre suoni vocalici esistenti nell'arabo classico (fusha).

In realta nei vari dialetti ( 'amma ) i suoni vocalici "e" e "o" trovano appieno accoglienza. Questo rende particolarmente ardua la soluzione della traslitterazione in alfabeto latino perche, se in arabo classico il nome "Muhammad" prescriverebbe l'uso appunto delle vocali "u" e "a", nel parlato cio non e detto avvenga. Si avra allora (in modo perfettamente legittimo) "Mohammed" o, addirittura (rispettando la realta fonetica di certe aree arabofone) "M'hammed". Meno corretto - ma non in maniera dirimente - mescolare le cose e creare ad esempio "Muhammed" o "Mohammad". Sarebbe auspicabile, per uniformita, usare con coerenza il sistema "classico". Questo per evitare le varieta fonetiche che si presentano numerose, a seconda delle nazioni arabofone. La stessa cosa vale per l'articolo determinato arabo "al-" che, con circa meta delle lettere dell'alfabeto, assimila la prima consonante che incontra mentre resta invariato con le restante lettere. Auspicabile, per coerenza e maggior facilita di omogeneizzazione, evitare tale "assimilazione" e mantenere sempre l'articolo "al-", perche se e vero che questo non corrisponde alla realta fonetica, corrispondera invece in pieno a quella grafica.

Le vocali brevi (a, u, i) sono indicate da tre diversi segni posti sopra o sotto la consonante che precede immediatamente quella vocale, con un piccolo tratto obliquo soprastante la "a", con uno identico ma sottostante la "i" e con una sorta di soprastante piccolo nove, con svolazzo pero piu accentuato, la "u".

In arabo non esistono sillabe che iniziano con una vocale breve per cui, per rendere un suono vocalico iniziale, si dovra usare la corrispondente semi-consonante (ad esempio, per rendere in caratteri arabi la parola "Franco" si dovra traslitterarla "Ifranku" o, semmai, "firanku").

La lingua araba e la lingua ufficiale nei Paesi che aderiscono alla Lega Araba ed e considerata lingua sacra per essere stata impiegata nel Corano, testo sacro della religione islamica a cui aderisce piu di un miliardo di musulmani.

Penisola araba
La Penisola Araba ("Jazirat al-`Arab", ossia "Penisola degli Arabi") e un vasto sub-continente trapezoidale di poco meno di 3 milioni di Kmq (2200 Km x 1200 Km circa) che a Nord confina col deserto siriano, a Ovest col Mar Rosso, a Sud con l'Oceano Indiano e a Est con il Golfo Persico. Ospita l'Arabia Saudita, lo Yemen, l'Oman, gli Emirati Arabi Uniti (EAU), il Qatar, il Bahrain e il Kuwait. Caratterizzata da vasti e inospitali deserti e da una ancor piu grande estensione di terre steppose, la Penisola Araboa conosce un regime di piogge assai limitato, tale da far classificare l'intera area come arida o semi-arida.

Dal punto di vista geologico la Penisola Araba e un subcontinente, distaccatosi dalla placca africana per effetto delle attivita vulcaniche ancora presenti nell'area dell'antistante Dancalia e osservabili nelle estese formazioni basaltiche (dette harra) circostanti l'area urbana di Medina.

Sede storica probabile della cultura araba, gia nel II millennio a. C. (seguendo la piu probabile cronologia alta) la Penisola Araboa espresse una raffinatissima "civilta idraulica" che trovo nei Sabei (una traccia dei quali affiora nel racconto biblico della Regina di Saba), negli abitanti del Hadramawt, del Qataban, di Awsan e nei Minei i suoi migliori interpreti. Tutti specializzati nei traffici che coinvolgevano sostanze locali d'interesse alimentare, cosmetico, farmacologico e, piu di tutte, di valore liturgico. Queste ultime vanno sotto il generico nome di "incenso" ed erano fin dall'antichita assai ricercate per la celebrazione dei riti religiosi in area mediterranea e in quella mesopotamica e iranica. Gli Himyariti (i romani Homerites) che precedettero l'Islam - sorto alla Mecca ma sviluppatosi politicamente e ideologicamente assai piu a Medina - ad esso si piegarono politicamente e religiosamente nel corso del VII secolo d. C., epoca in cui il secondo califfo dell'Islam, `Umar ibn al-Khattab decreto non dovesse essere piu concessa stabile residenza ai non musulmani.

Arabo
La parola Arabo viene comunemente utilizzata per indicare una persona proveniente dal Medio Oriente o dall'Africa del Nord che ha come lingua madre la lingua araba. In questo senso viene usata quando si parla del mondo arabo o della Lega Araba; secondo questa definizione, e possibile dire che ci sono quasi 300 milioni di arabi nel mondo.

Il termine viene anche utilizzato, in modo non corretto, quando ci si riferisca a qualsiasi persona che abbia origini in quest'area, in quanto esistono popolazioni locali che non hanno la lingua araba come lingua madre: ad esempio i berberi del Maghreb o gli assiri presenti in Iraq.

Il termine arabo e anche soggetto di dispute ideologiche: molti membri di certi gruppi che hanno come lingua madre l'arabo - come i cristiani maroniti o i copti in Egitto o gli ebrei di lingua araba - rifiutano questa definizione preferendone una non tanto basata sulla lingua ma su caratteristiche piu ristrette come la religione o la storia comune condivisa.

Nel senso di una definizione ancora piu antica, un arabo e una persona di discendenza Araboa, cioe proveniente dalla penisola Araboa. Secondo questa definizione il numero di arabi e molto minore di quanto detto sopra, e tanti possono essere identificati con persone che sono, o erano, beduini del deserto. Questa definizione era spesso usato fra persone di lingua araba nel medioevo; Ibn Khaldun usava la parola appunto quasi come sinonimo di beduino

Gli arabi sono di origine semita e possono tracciare la loro discendenza da Ishmael, figlio dell'anziano patriarca Abramo, e da Hagar.

I genealogisti medievali arabi dividevano gli arabi in due gruppi: gli arabi originali dell'Arabia del Sud, che discendevano da Qahtan (identificato con il biblico Joktan), e gli arabi "arabizzati" (musta'ribah) dell'Arabia del Nord, discendenti di Adnan, probabile figlio di Ishmael.

La maggioranza degli arabi sono di fede islamica ma esistono delle comunita consistenti di arabi cristiani in Siria, Palestina e Libano e in Egitto.

Contact us for Traduzione: italiano - Arabo – francese - Arabo – flamingo - Arabo - greco - Arabo - olandese - Arabo - italiano - Arabo - portoghese - Arabo - spagnolo - Arabo - sloveno - Arabo - turco - Arabo - bulgaro - Arabo - croato - Arabo - polacco - Arabo - rumeno - Arabo - Slovacco - Arabo - serbo - Arabo - czech - Arabo - hungarian - Arabo - dutch - Arabo - estonian - Arabo - finnish - Arabo - icelandic - Arabo - latvian - Arabo - lithuanian - Arabo - norvegese - Arabo - svedese - Arabo - armeno - Arabo - azerbaigian - Arabo - georgiano - Arabo - moldavo - Arabo - russa - Arabo - ukrainian - Arabo - byelorussa - Arabo – Arabo - bengalese - Arabo - chinese - Arabo - ebreo - Arabo - giapponese - Arabo - mongolo - Arabo - persiano - Arabo - vietnamita - Arabic – kasachistano

l'Arabia Saudita

Home
Lingue
Prezzi
Oltretutto
Pareri
Condizioni
Contatto
Impressum

Impressum / Condizioni / Prezzi

© 2005 by Polyglot traduzioni Service
Partner von Übersetzungsbüro "Polyglot": Hier können Sie aktuelle und interessante Informationen finden! | Europasport Sportartikel | Russisch Wörterbuch | ???? ????????? |???? ????????? ????????? | Billig Parken am Flughafen Frankfurt am Main