????????????? ?????????????????????
 italiano traduzioni inglese traduzioni russa traduzioni tedesco traduzioni spagnolo traduzioni francese traduzioni polacco traduzioni

Vi serve una traduzione precisa?
Cercate un centro traduzioni per tradurre dal italiano - cinese / cinese - italiano?

Allora vi rivolgete all`indirizzo giusto!
Proponiamo prezzi più convenienti (traduzioni da 0,60 Euro per ogni riga standard), sconti fino al 20% per i clienti fedeli e per grandi ordini. In generale, i prezzi vengono calcolati a seconda della lingua, del contenuto del testo (della sua complessità) e la quantità. Una riga standard è di 50 simboli, una pagina standard comprende 30 righe.

Traduzione:
Italiano - Cinese / Cinese - Italiano

  italian traductor
www.google.it
Italiano
chinese traductor
www.google.com/intl/zh-CN
Cinese
 
Google

Siamo specializzati in traduzioni riguardanti i seguenti campi (tematiche) e possiamo garantire una traduzione precisa e chiara:

Edilizia, biotecnologia, chimica, servizi vari, elettrotecnica, automobili/industria automobilistica, finanze, merci da svago, salute, commercio, hardware, immobili, Internet, merci di consumo, cosmetici, materiali sintetici, logistica, prodotti alimentari, costruzioni meccaniche, mass media, nanotecnologie, farmaceutica, software, turismo e divertimenti.

Affinché Vi si possa mandare una proposta al più presto possibile, vogliate mettere a nostra disposizione informazioni su di Voi e sul testo da tradurre, a mezzo posta elettronica o modulo di contatto. Beninteso che se il testo non è disponibile in memoria digitale, potete spedircelo via fax o per posta. Importanti originali devono essere spediti per raccomandata. Le informazioni avranno la massima riservatezza.

Sempre lieti di soddisfare le vostre esigenze!

Lingua cinese

Il Cinese e una lingua appartenente alla famiglia delle lingue sinotibetane ed e divisa in otto dialetti molto diversi tra loro.

Il principale di questi e il Mandarino standard, che e la lingua con il maggior numero di parlanti al mondo: piu di un miliardo.
Il governo preme per la diffusione di una lingua comune basata sul mandarino. Il cinese e una lingua tonale, isolata, con un grande numero di parole omofone e di parole composte.

La scrittura
Il Cinese e l'unica lingua al mondo ad avere una scrittura basata prevalentemente su caratteri, detti hanzi, utilizzati in quello che attualmente viene chiamato "cinese mandarino". Durante la seconda meta del secolo scorso si e affermato l'utilizzo di una trascrizione fonetica in caratteri latini: il pinyin. Questo metodo fa si che ogni sillaba nel parlato (alla quale corrisponde un carattere nello scritto) rechi un segno grafico (simile ad un accento) che ne definisce il tono. Ad es. la parola "Cina" in cinese semplificato e composta di due caratteri, nello scritto e due sillabe ciascuna recante un tono, "zhong guo", nel parlato. I toni sono quattro: uno piano, uno ascendente, uno discendente-ascendente e uno discendente. Vengono chiamati comunemente: primo, secondo, terzo e quarto tono. Esiste anche un tono neutro, classificato spesso come quinto tono. Gl'ideogrammi rappresentano i morfemi e sono tutti portatori di significato. Tuttavia alcune parole di origine straniera sono trascritte con caratteri che, pur essendo portatori di significato, vengono utilizzati in maniera puramente fonetica.

Esistono circa 50000 caratteri (compresi quelli dialettali o semplificati 60000) ma quelli effettivamente usati sono qualche migliaio: alla fine della scuola dell'obbligo un cinese arriva a conoscerne circa 2500.

Le prime testimonianze scritte risalgono ad alcune incisioni su gusci di tartaruga del 1400 a.C. Da allora i caratteri hanno subito molti cambiamenti l'ultimo dei quali, nel 1956, ha ridotto il numero di tratti dei piu complessi (cinese tradizionale) e ha introdotto la scrittura in orizzontale. Questa riforma non e stata accettata a Taiwan dove sono ancora diffusi i caratteri tradizionali. A ogni carattere corrisponde una sillaba e ogni parola puo essere mono o plurisillabica. Solo una piccola parte di questi caratteri sono pittogrammi, ovvero la rappresentazione grafica pura di un oggetto (come fossero dei geroglifici), e il passaggio alla scrittura semplificata li ha resi meno intelleggibili ; gli altri sono ideogrammi o in alternativa ideofonogrammi. Gli ideogrammi sono la rappresentazione in immagini di un concetto. In questo modo ad esempio l'ideogramma che esprime il verbo "riposarsi" contiene l'elemento grafico dell'"uomo" associato all'elemento grafico dell'"albero". Gli ideofonogrammi sono invece composti da due elementi, dove il primo avvicina al senso mentre il secondo e fonetico, ovvero fa intendere la pronuncia della sillaba. Cosi ad esempio la sillaba corrispondente alla parola "anguilla" e formata dall'elemento concettuale del "pesce" insieme all'elemento fonetico "shan", che indica appunto la pronuncia. Questo primo elemento e come una chiave e puo ricorrere in piu sillabe. Le chiavi sono state classificate e numerate e sono nel cinese moderno 214.

Parlato in: Repubblica Popolare Cinese (Cina continentale, Hong Kong, Macao), Repubblica di Cina (Taiwan e altre isole), Singapore, Indonesia, Malaysia, parti del Giappone, Corea del Nord, Corea del Sud, Filippine e altre comunita cinesi in tutto il mondo
Regioni (maggioranze): Asia orientale e parti dell'Asia meridionale
(minoranze): Comunita cinesi nell'Asia occidentale, nelle Americhe, in Africa, Europa e nel Pacifico
Persone: 1,3 miliardi
Classifica: 1 (se considerata lingua singola)
Filogenesi: Lingue sinotibetane
Cinese

Cina
La Cina (letteralmente «Paese di Mezzo») e uno stato dell'Asia Orientale (9.596.960 km?,1.350.000.000 abitanti, capitale Pechino). Confina a nord con Russia, Mongolia, Corea del Nord, a est con il Mar Cinese orientale, il Mar Cinese occidentale ed il Mar del Giappone, a sud con il Vietnam, la Birmania, il Laos, il Bhutan e il Nepal, a ovest con l'India, il Pakistan, il Kazakistan, il Tagikistan e il Kirghizistan. La lingua ufficiale e il Cinese mandarino, che pero presenta vari dialetti importanti, come lo Yue (Canton e provincia), il Wu (Shanghai), il Minbei (Fuzhou), il Minnan (Taiwan): oltre a questi, altri dialetti sono lo Hakka, il Gan, lo Xiang. Sopravvivono anche alcuni linguaggi Miao nelle zone abitate da questa minoranza.

Storia
La Cina e stata abitata dall'uomo fin da tempi antichissimi: si sono trovate prove di insediamenti umani in cina risalenti al Pleistocene medio, circa 500.000 anni fa: i resti umani ritrovati sono stati classificati come specie ominide a se, il Sinanthropus pekinensis o uomo di Pechino. Ulteriori studi su altri siti preistorici indicano che intorno a 10.000 anni fa la societa cinese era prevalentemente a struttura matriarcale, ma che a partire da circa 5.000 anni prima di Cristo si era gia sviluppata una societa patriarcale che praticava l'agricoltura e l'artigianato. Di questo periodo non restano documenti scritti, ma solo miti e leggende tramandate oralmente: le tre grandi figure di questi miti sono Huang Di, l'Imperatore Giallo, il primo a unificare la Cina, Lei Zu, sua moglie, che introdusse la coltivazione del baco da seta, e il Grande Yu che introdusse l'uso delle armi di bronzo. Successivamente una serie di dinastie regna sulla Cina, che pero e costantemente scossa da lotte intestine: l'unificazione definitiva si ha soltanto nel 221 a.c., con la fondazione della dinastia Qin. Da questo momento in poi la storia della Cina si identifica dapprima con l'impero Han, in seguito con le varie dinastie ufficiali, fino allo scoppio della Guerra dell'oppio fra Cina e Inghilterra, che apre il periodo delle concessioni agli stranieri. Dopo un secolo di rivolte e turbolenze, sedate solo con l'aiuto esterno di potenze straniere europee e poi del Giappone da una autorita imperiale sempre piu debole, nel 1949 Mao Zedong proclama la fondazione della Repubblica Popolare Cinese, unificando nuovamente il paese e dandogli l'assetto geopolitico che, in linea di massima, conserva ancora oggi.

La prima unificazione
La prima dinastia nota di imperatori cinesi e la dinastia Xia?, in parte leggendaria, fondata dal Grande Yu che lascio il trono al figlio Qi e ai suoi discendenti, approssimativamente nel 2200 a.c.: l'ultimo Xia fu Jie, che venne detronizzato dai fondatori della successiva dinastia Shang? nel 1766 a.c. Durante la dinastia Shang (o Yin, dal nome della nuova capitale eretta da Pangeng) nascono i primi pittogrammi, incisioni su dorsi di tartaruga a scopo augurale e divinatorio, che in seguito divennero gli ideogrammi della scrittura cinese: questa venne poi codificata durante il regno della dinastia successiva, gli Zhou?, che regnarono dal 1122 al 770 a.c. In questo periodo l'impero e sempre piu diviso e iniziano le prime lotte fra province, una tendenza che si accentua durante il successivo periodo Chunqiu?? (delle primavere e degli autunni, 770 - 476 a.c.), che segna l'ingresso della cina nell'eta del Ferro: in questo periodo nasce e insegna Confucio. Alla fine la litigiosita dei principi locali smembra l'impero e si apre il periodo Zhanguo??, o dei Regni Combattenti, in cui la cina e frammentata in una decina di regni continuamente in lotta fra loro.

La Cina imperiale
Nel 221 a.c. il principe Qin Shihuangdi, che regnava su quella che oggi e la provincia dello Shaanxi unifica definitivamente la Cina e fonda la prima dinastia imperiale moderna, la dinastia Qin?, che dura solamente undici anni in tutto. In questo periodo inizia la costruzione della Grande Muraglia, vengono unificate in tutto l'impero le unita di misura e la lunghezza dell'asse dei carri. Viene codificata per la prima volta la scrittura cinese, ad opera del primo ministro Li Si, che pubblica il primo catalogo ufficiale con 3.300 caratteri. Dopo un periodo di turbolenza seguito alla morte di Qin Shihuangdi, si consolida il potere della dinastia Han, che regna per circa quattro secoli, fino al 220 d.c.: sotto gli Han ? si apre la via della seta e inizia il commercio con le provincie romane d'oriente. L'impero comincia ad espandersi nell'Asia continentale, mentre il confucianesimo?? si afferma come ideologia della classe dirigente cinese. Viene inventata la carta, nel 105 a.c. Al cadere della dinastia Han, l'impero si spezza di nuovo in tre stati (periodo dei Tre Regni, 220-265)??: regno Wei? a nord, regno Shu ? nell'attuale provincia del Sichuan, regno Wu ? a sud. la divisione viene favorita dall'introduzione in Cina del Buddismo. Segue la dinastia Jin denominata "occidentale" nel periodo tra il 265 e il 316, durante la quale si verifica una riunificazione per un breve periodo, e "orientale" nel periodo tra il 317 e il 420 che vede Nanchino come capitale; dal 420 al 589 circa la Cina resta divisa tra le dinastie del Nord e del Sud, una nuova riunificazione avviene sotto la Dinastia Sui (581 - 618) durante la quale la capitale diventa Xi'an; succede la Dinastia Tang dal 618 al 907; mentre il periodo dal 907 al 960, detto "delle Cinque Dinastie e Dieci Regni", porta alla Dinastia Song dal 960 al 1279. Il periodo successivo e segnato dall'influenza dell'impero mongolo, sotto la dinastia Yuan dal 1279 al 1366, all'inizio del quale risalgono i viaggi di Marco Polo in Cina, segue la dinastia Ming dal 1368 al 1644 e la Dinastia Qing dal 1644 al 1911.

Geografia
Geografia fisica
La Cina e il terzo paese del mondo per estensione; di conseguenza offre una grande varieta di climi e paesaggi. Il territorio e a maggioranza montuoso, anche se il paese ha ampie di coste, essendo bagnato a sud e a est dall'Oceano Pacifico.

Ad est, lungo le coste del Mar Giallo e del Mar Cinese Orientale, si estendono vaste piane alluvionali molto densamente popolate; le coste del Mar Cinese Occidentale sono piu montagnose e la Cina meridionale e dominata da vallonamenti e catene montuose di scarsa altitudine.

Nel centro-est si trovano i delta dei due fiumi principali della Cina: il fiume Giallo (Huang He) e il fiume Lungo (Chang Jiang o Yangtze).

L'ovest e dominato da importanti catene montuose, in particolare l'Himalaya con la sua vetta piu alta, il monte Everest, ma anche da Altipiani, dal paesaggio molto arido,e da deserti : Deserto Takla Makan e Deserto del Gobi.

Il sud e diviso tra l'altopiano dello Yunnan-Guizhou, con un'altitudine che parte dai 2000 m per arrivare ai 500 m e i bacini dei grandi fiumi che lo attraversano.

Il punto piu elevato della Cina e il monte Everest (8850 m). Il punto piu basso e la depressione di Turpan Pendi (-154 m).

Idrografia
La Cina ha un gran numero di fiumi. Piu di 1500 di questi hanno un bacino di drenaggio di piu di 1.000 km ciascuno.

I principali fiumi cinesi sono: il fiume Azzurro (il piu lungo fiume dell'Asia: percorre 6300 km dal Tibet al mar Cinese Orientale), il fiume Giallo-Huang He-, lo Xijang, il Mekong, lo Heilung, il fiume delle Perle (Zhujiang).

Circa la meta dei fiumi della Cina, compresi i tre piu lunghi Chang jiang, Huanghe e Xijiang, scorre da ovest a est e sfocia nei mari cinesi aperti all'Oceano Pacifico; in minore quantita sfociano nel Mar Glaciale Artico, mentre altri sono privi di sbocco sul mare e quindi si gettano negli aridi bacini occidentali e settentrionali, dove le acque filtrano nel sottosuolo formando profonde e importanti riserve d'acqua.

Le piene dei grandi fiumi portano inondazioni che hanno sovente conseguenze disastrose sugli insediamenti umani e sulle coltivazioni.

Clima
Il clima cinese, vista l'estensione e la varieta dei territori, e estremamente differente da luogo a luogo: varia dal clima subartico del nord a quello tropicale di Hong Kong: ci sono deserti caldi, deserti freddi, e zone a clima continentale nell'interno.

Geografia umana

Popolazione

Densita: 135 abitanti per km2, per un totale di 1.300.000.000 persone.

Etnie

La popolazione cinese e composta per il 91,8% da cinesi Han. Il resto e costituito da Mongoli, Manciu, Miao, Tibetani, Uiguri, Coreani, Yi, Hui e Zhuang.

Religione

La Repubblica Popolare di Cina e ufficialmente atea. La popolazione religiosa si suddivide in:

Taoista e Buddista 95%
Islamica 1,5%
Cristiana 3,5%

Geografia politica

La Cina confina:
a Nord con Mongolia e Russia
a Ovest con Kirghizistan, Tagikistan, Afghanistan e Pakistan
a Sud con India, Nepal, Bhutan, Birmania, Laos e Vietnam
a Est con la Corea del Nord
La suddivisione amministrativa della Cina e basata su tre livelli: provincie, contee e comuni. Il paese e suddiviso in provincie o regioni autonome. Una provincia o una regione autonoma e a sua volta suddivisa in prefetture, contee e citta. Una contea e divisa in cittadinanze, comuni e citta.

I comuni direttamente sotto il controllo del governo centrale e le grandi citta sono suddivise in distretti e contee; le prefetture autonome sono suddivise in contee, contee autonome e citta.

La Costituzione permette di creare, quando necessario, una regione amministrativa speciale, direttamente sotto l'autorita del governo centrale.

Attualmente la Cina e divisa in 23 provincie, 5 regioni autonome, 4 municipalita e 2 regioni amministrative speciali (dati del 2004).

Politica
La Repubblica Popolare Cinese e stato un paese comunista per gran parte del ventesimo secolo, e da molti e ancora considerato tale, ma non tutti sono concordi con questa visione. Tentare di caratterizzare la struttura politica Cinese in una categoria precisa non e molto semplice. Cio e dovuto alla storia politica cinese: per oltre duemila anni, fino al 1949, il paese e stato governato da una monarchia imperiale centralista, con forti influenze confuciane, che ha lasciato una profonda traccia nelle strutture politiche e sociali cinesi. Questo e stato seguito da una caotica serie di governi estrememente autoritari e nazionalisti, sino alla prima rivoluzione cinese del 1912 (anche detta rivoluzione xinai, da non confondere con la Rivoluzione culturale cinese).

Il regime cinese e stato variamente definito come autoritario, comunista, socialista e varie combinazioni di questi termini. Negli ultimi anni la Cina sta lentamente trasformando il suo sistema politico/economico in un sistema capitalistico. Il governo cinese ha recentemente rilasciato delle dichiarazioni ufficiali, sostenendo che lo stato debba essere governato da strutture democratiche.

Il governo cinese e controllato dal Partito comunista cinese. Viene utilizzata la censura come routine, e il Partito comunista cinese reprime ogni protesta e opposizione che ritiene possa essere o divenire pericolosa, rimane famosa la repressione della protesta di Piazza Tien an men. C'e comunque un limite alla repressione che il Partito comunista cinese riesce a sopportare. I media continuano ad evidenziare sempre piu i problemi sociali causati dalla corruzione e l'inefficienza degli alti livelli del governo. Il Partito ha tentato inizialmente di controllare l'informazione, ma non sempre ha avuto successo ed e stato quindi, a volte, costretto a ridimensionare le repressioni.

Non vengono inoltre tollerate le organizzazioni che si oppongono al Partito, mentre manifestazioni sono a volte consentite. Hu Jintao, il segretario generale del Partito popolare cinese, viene sempre piu spesso accusato di repressione nei confronti di giornalisti e reporters, anche di paesi stranieri.

Politica interna
Forma di governo: repubblica socialista. Tutte le cariche dello stato provengono dal Partito Comunista Cinese

I diritti umani in Cina
La situazione dei diritti umani nella Repubblica Popolare Cinese continua a subire numerose critiche da parte della maggior parte delle associazioni internazionali che si occupano di diritti umani che riportano numerose testimonianze di abusi ben documentati in violazione delle norme internazionali. Da un lato il governo ammette le deficienze, dall'altro parla della situazione dei diritti umani come la migliore di tutti i tempi. Il sistema legale e stato spesso criticato come arbitrario, corrotto e incapace di fornire la salvaguarda delle liberta e dei diritti fondamentali. Viene fatto largo uso da parte del governo dei cosiddetti campi di rieducazione attraverso il lavoro chiamati Laogai, che in realta sono dei campi di concentramento. Amnesty International ha recentemente rilasciato i seguenti dati: nel 2003 l’84% delle esecuzioni capitali del mondo sono state eseguite in Cina, Iran, Stati Uniti d'America e Vietnam. In Cina solo in quell’anno (nonostante i dati limitati e incompleti) vennero documentate 726 esecuzioni capitali riconosciute. Numerosi assassini vengono pero eseguiti all'interno dei Laogai e quindi vengono catalogati come "segreto di stato", e per questo motivo non esiste alcun documento pubblico ufficiale che li riporti. Da parte governativa non ci sono documenti pubblici che riportino il numero ufficiale di esecuzioni eseguite ogni anno. Una delle poche dichiarazioni pubbliche di un esponente politico cinese e stata quella di Chen Zhonglin, delegato della municipalita di Chongqing, giurista e preside della facolta di legge dell’Universita Sud-Orientale cinese che, in un'intervista al ’’Giornale della Gioventu cinese’’ ha parlato di 10.000 esecuzioni l’anno. In quell'occasione Chen dichiarava la sua intenzione di lavorare per migliorare la situazione dei diritti umani in Cina.

Viene praticata metodicamente la repressione verso minoranze etniche, minoranze religiose, dissidenti politici, non e riconosciuta la liberta di parola ne di movimento.

L'evento piu rappresentativo e conosciuto in occidente delle repressioni perpetuate dalla Cina nei confronti dei dissidenti politici e rappresentato dalla repressione della Protesta di Piazza Tien an men, in cui perse la vita un numero imprecisato di manifestanti e soldati (200 secondo il governo cinese, 600-800 secondo la CIA, tra 2 e 7 mila secondo alcuni dissidenti).

Citta della Cina

Pechino, capitale
Aba
Abag Qi
Abagnar Qi
Canton
Hong Kong
Kai Feng
Shanghai

Pechino

La citta di Pechino (in cinese Beijing) e la capitale della Cina. "Beijing" vuol dire "capitale del Nord".

Conta 14 milioni di abitanti ed e la seconda citta piu popolosa della Cina dopo Shanghai. La municipalita di Pechino confina a nord, ovest, sud, est con la provincia dell'Hebei e a sud-ovest con la municipalita di Tianjin.

Pechino e una delle quattro municipalita con status di provincia della Repubblica Popolare Cinese ed e sotto il controllo diretto del governo centrale. Pechino e una municipalita sin dalla costituzione della Repubblica Popolare Cinese.

Pechino e riconosciuta come il centro politico, culturale e scientifico della nazione al contrario di Shanghai che gode dello status di maggiore centro economico

Contact us for Traduzione:
Italiano - chinese – francese - chinese – flamingo - chinese - greco - chinese - olandese - chinese - italian - chinese - portoghese - chinese - spagnolo - chinese - sloveno - chinese - turco - chinese - bulgaro - chinese - croato - chinese - polacco - chinese - rumeno - chinese - Slovacco - chinese - serbo - chinese - czech - chinese - hungarian - chinese - dutch - chinese - estonian - chinese - finnish - chinese - icelandic - chinese - latvian - chinese - lithuanian - chinese - norvegese - chinese - svedese - chinese - armeno - chinese - azerbaigian - chinese - georgiano - chinese - moldavo - chinese - russa - chinese - ukrainian - chinese - byelorussa - chinese – arabic - bengalese - chinese - chinese - chinese - ebreo - chinese - giapponese - chinese - mongolo - chinese - persiano - chinese - vietnamita - chinese – kasachistano

Cina

Home
Lingue
Prezzi
Oltretutto
Pareri
Condizioni
Contatto
Impressum

Impressum / Condizioni / Prezzi
© 2005 by Polyglot traduzioni Service
Partner von Übersetzungsbüro "Polyglot": Hier können Sie aktuelle und interessante Informationen finden! | Europasport Sportartikel | Russisch Wörterbuch | ???? ????????? |???? ????????? ????????? | Billig Parken am Flughafen Frankfurt am Main